Il pene del defunto

il pene del defunto
È la Chiesa di Santa Maria delle anime del Purgatorio ad Arco, dove sono raccolti centinaia di teschi, le capuzzelle, a cui i devoti affezionati dedicano le loro preghiere, nella speranza di ricevere in cambio aiuti, anche materiali, per sopravvivere alla vita terrena.

Nonostante questo fenomeno abbia fondamenti scientifici neurologici, spesso nel corso della storia è stato erroneamente usato per curare casi di impotenza.

Si è dando vita quindi ad un fenomeno tanto diffuso quanto pericoloso. Ripercorriamo alcuni casi celebri nella storia in cui la morte per asfissia fu tragicamente ricollegata ad alcune pratiche sessuali.

il pene del defunto

Le ferite al cervelletto o al midollo spinale sono spesso associate con il priapismo nei pazienti vivi. La morte, sopraggiunta dopo essere stati appesi, che sia una esecuzione o un suicido, è stata osservata in relazione ai genitali del corpo sia degli uomini che delle donne. Altre cause di morte potrebbero determinare questi effetti, per esempio la morte per ferite da arma da fuoco al cervello, per danni ai vasi sanguigni e per morte violenta da avvelenamento.

Un priapismo post mortem è un indicatore che la morte è avvenuta in modo veloce e violent0. Sesso e strangolamento nella storia Il legame tra sesso e strangolamento è stato parte del sapere comune fin dai tempi il pene del defunto impiccagioni nella pubblica piazza.

il pene del defunto

Alcuni casi di questa bizzarra consuetudine si ritrovano nelle letterature di tutto il mondo. Molte, nella storia, le personalità di rilievo nel mondo dello spettacolo decedute presumibilmente in questo modo.

Questa pratica è nettamente da sconsigliarsi soprattutto se non si è esperti e non si conoscono i rischi a cui andiamo incontro.

il pene del defunto

Esistono esperti in questo tipo di pratiche sessuali che offrono consulenze a chi fosse un appassionato del genere. Meglio non improvvisare!

Potresti essere interessato